Furto sacrilego ieri notte a Monteroduni… Rubata dalla chiesa madre del paese la statua di San Michele ( patrono di Monteroduni) del 1330… Sconcerto in paese.

Che si tratti di un furto di un’opera d’arte storica è fuori dubbio, che i soliti noti abbiano preso di mira proprio quella statuetta per rivenderla a qualche ricettatore fuori regione, potrebbe essere valida come ipotesi, il fatto grave che oramai non c’è più religione, le chiese come le abitazioni degli italiani sono prese di mira dai ladri che violano la proprietà privata, come la fede atavica di una comunità.

Monteroduni è legata indissolubilmente al culto di San Michele Arcangelo e questa indebita sottrazione di scriteriati esseri viventi, è una violenza inaudita perpetrata ai danni di tutta la comunità del paese.

la statua rubata è il simbolo della cristianità per tutta la popolazione, il tesoro cattolico più prezioso testimonianza di fede secolare.

Tutti si augurano che le ricerche affidate ai Carabinieri possano dare esito positivo. Non si esclude nessuna pista che possa riportare al ritrovamento della preziosa statua.

statua san michele