“La cultura del sollievo contro il dolore inutile non si esaurisce nelle sole terapie mediche, ma rappresenta un imperativo morale e sociale nei confronti della persona malata, che segna il grado di civiltà di una società.

XVII Giornata Nazionale del Sollievo, oggi domenica 27 maggio, a San Martino in Pensilis. Il mio personale ringraziamento va al dottor Mariano Flocco, responsabile dell’Hospice di Larino ed a tutto il personale in servizio, per la professionalità e l’umanità che, ogni giorno, profondono nella cura e nel sostegno di chi soffre e dei loro familiari.

Garantire la qualità della vita fino all’ultimo istante è un valore civile e, grazie all’Hospice di Larino, uno dei pochi pubblici d’Italia, il Molise è tra le regioni più avanzate nel campo della lotta al dolore, come testimoniato dal premio Gerbera d’oro, che la Fondazione nazionale “Gigi Ghirotti” e la Conferenza delle Regioni hanno tributato nel 2011 alla struttura frentana.

Custodiamo, proteggiamo, valorizziamo sempre più le nostre grandi eccellenze, prima tra tutte l’Hospice di Larino e della Regione Molise, con l’impegno delle istituzioni regionali di potenziarne sempre più i sui servizi e superare le difficoltà legate al precariato dei suoi lavoratori, che hanno il diritto di operare nella massima serenità, al servizio di chi soffre”.

Articolo precedenteCampobasso – Seminario sulla didattica della storia: Il caso di Aldo Moro
Articolo successivoRomagnuolo: “Subito asilo gratis per tutti i bambini molisani. Presenterò immediatamente una proposta di legge”