La Polizia di Stato di Campobasso ha sanzionato 65 persone per aver soggiornato presso strutture ricettive di Campitello Matese nel periodo compreso tra il 16 e il 24 gennaio, in violazione di quanto previsto dall’articolo 1 comma 4 del DPCM del 14 gennaio 2021, in materia di divieto di spostamento tra regioni, valido fino al prossimo 15 febbraio, fatte salve le motivazioni previste dalla richiamata norma.

In particolare gli accertamenti svolti dalla DIGOS, in sinergia con la Squadra Amministrativa della Questura, iniziati nei primi giorni di febbraio dopo la notizia di alcuni casi di positività al covid-19 nel Comune di San Massimo e condotti attraverso accurate indagini presso i Comuni di residenza dei turisti, hanno permesso di accertare che effettivamente 65 turisti di altre regioni hanno soggiornato nel suddetto periodo presso alcune strutture ricettive di Campitello Matese.

I contravventori sono provenienti soprattutto dalla Campania, in particolare 25 dalla provincia di Napoli, 19 da quella di Benevento e 14 da quella di Caserta; inoltre 2 persone dall’Abruzzo, 2 dalla Puglia, 2 dal Lazio e 1 dalle Marche.

Alcuni dei turisti sanzionati, noncuranti della violazione delle norme anti-Covid, hanno addirittura postato alcune recensioni sia sulla pagina Facebook della struttura ricettiva in cui avevano soggiornato sia su una piattaforma telematica specializzata nella recensione di luoghi e locali turistici. Per tutti è scattala la sanzione amministrativa di 400 euro, per un importo complessivo di 26.000 euro.

I controlli da parte delle forze di polizia presso la località sciistica di Campitello Matese proseguiranno anche nel prossimo week-end.