di Christian Ciarlante

Non c’è pace per i residenti che abitano lungo il corso del Torrente Rava in territorio di Venafro.

Ancora una volta schiuma bianca e odori nauseabondi hanno interessato il greto del fiume. Scattato l’allarme sul posto sono arrivati Carabinieri e i tecnici dell’Arpa per raccogliere campioni e verificare le condizioni di inquinamento del torrente.

Una “bomba” ambientale che va disinnescata, il problema inquinamento sembra ripresentarsi ormai in maniera sistematica. Quello che accade nell’area nel venafrano è grave e causa enormi disagi sia per gli abitanti sia per la fauna fluviale.

Per quale motivo non si riesce a risolvere il problema in nessun modo? La magistratura sta indagando per risalire ai responsabili di questo scempio ambientale, ma fino ad oggi non c’è ancora un colpevole.