di T.A.

VENAFRO RICORDA PAPA WOJTYLA, SAN GIOVANNI PAOLO II, NEL 19° ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA .  UN SUO RITRATTO, OPERA DEL PITTORE MOLISANO “RAPHAEL”, ESPOSTO NELLA BASILICA DEL PATRONO VENAFRANO  SAN NICANDRO, PROTETTORE DELLA DIOCESI D’ISERNIA/VENAFRO

E’ rimasto nel cuore di tutti i cristiani, molisani compresi. Si sta scrivendo di Papa Wojtyla, San Giovanni Paolo II, (a proclamarlo Santo provvide a 9 anni dalla morte -un tempo brevissimo, da record !- l’attuale Pontefice Papa Bergoglio in una piazza San Pietro gremita di cristiani di tutto il mondo), si sta scrivendo per l’appunto di Papa Giovanni Paolo II, del quale il 2 aprile scorso è ricorso il 19.mo anniversario della scomparsa. Grand’Uomo e grande Papa, Wojtyla, arrivato dall’est europeo e subito acclamato dalle folle della Terra ovunque si recasse. E Venafro non ha inteso essere da meno, tant’è il magnifico suo ritratto pittorico -opera di “Raphael”- esposto nella navata laterale della Basilica del Patrono, San Nicandro, che si ricorda è il Protettore della Diocesi d’Isernia/Venafro. Ritratto e sua esposizione nel predetto luogo di culto – un privilegio unico, dato il Personaggio- che confermano l’eccellente semina socio/religiosa del Papa polacco, alle cui esequie in San Pietro a Roma partecipò una folla oceanica arrivata da ogni angolo della Terra, quale testimonianza di affetto e gratitudine per quanto Papa Wojtyla aveva dato. Nella circostanza si partì con ogni mezzo anche dal Molise per omaggiare Papa Giovanni Paolo II, pregando dinanzi ai suoi resti mortali esposti in San Pietro. E a 19 anni dalla Sua scomparsa ovunque i fedeli continuano a tributargli preghiere e gratitudine per il Suo passaggio terreno, rimasto pietra miliare nella storia millenaria di Santa Romana Chiesa.

Articolo precedenteUNIMOL. Il Rettore Brunese nel CdA dell’Istituto Superiore di Sanità, designato dal Ministro Schillaci
Articolo successivoINCONTRO NELLA CAPITALE SUL VOLONTARIATO PROMOSSO DA ASSOCIAZIONE TDDS GUARDIAMO AVANTI E RETE ROMA METROPOLITANA