Presentato ufficialmente il programma dei festeggiamenti in onore dei Santi Martiri Nicandro, Marciano e Daria. Ad allestirlo la Pro Loco presieduta da Giustino Guarini, con il patrocinio del Comune di Venafro.

Il clou, com’è ormai noto, la sera del 17 con il concerto dei Nomadi nel piazzale della stazione. Gli eventi inizieranno però già domenica con il Trofeo San Nicandro, giunto alla XIX edizione: la gara podistica è inserita nel circuito nazionale Bronze 10 km (la manifestazione è a cura dell’Atletica Venafro).

Quindi, il 15 sera il via al cartellone vero e proprio con il preludio: alle 21 in piazza Cimorelli “Concerto per un Martirio” con il Maestro Claudio Luongo al piano, tenore Corrado Amici, baritono Stefano Viti, soprano Simona Canuti, presenta Gianni Di Chiaro. A mezzanotte l’apertura ufficiale dei festeggiamenti presso la basilica dei Santi Martiri e tradizionale giro per le vie di Venafro della “Bandarella”.

Domenica 16 alle 7 spari di mortaio e lancio di granate; alle 8 giro per le vie della città delle bande musicali Città di Rutigliano e città di Baia e Latina; alle 10 intitolazione largo comunale (tra corso Molise e via Colonia Giulia) al Carabiniere Paolo Verde con la sfilata della Fanfara dell’Arma e i reparti militari con partenza da via Maiella, percorrendo piazza Salvo D’Acquisto e corso Molise; alzabandiera e scoprimento targa intitolazione (evento a cura dell’Associazione nazionale Carabinieri sezione di Venafro). Poi, nel pomeriggio alle 17 giro per le vie della città della banda musicale; alle 21 gran concerto bandistico in piazza Cimorelli con la banda musicale Città di Rutigliano diretta dal Maestro Gaetano Cellamare; alle 22 in piazza Falcone e Borsellino (piazzale della stazione) intrattenimento musicale con “Il re degli ignoranti” in concerto – cover band di Adriano Celentano.

Lunedì 17, giorno di San Nicandro, via alle 8 con il giro per le vie della città della banda musicale che sarà poi ripetuto alle 17. Alle 22 l’atteso concerto dei Nomadi.

Martedì 18, ultimo giorno di festeggiamenti, si parte alle 8 con il classico giro per le vie della città della banda musicale Città di Ailano; alle 10 matinée musicale in piazza Cimorelli con il gran concerto bandistico Città di Ailano diretto dal Maestro Nicola Hansalik Samale; alle 19 nel piazzale della basilica dei Santi Martiri la tradizionale ammessa. A mezzanotte, quindi, la chiusura dei festeggiamenti con i fuochi pirotecnici.

Per quanto concerne invece il programma religioso, relativamente ai tre giorni dei Santi Martiri, si comincia il 16 giugno alle 19,30 con la solenne processione dalla Chiesa della Ss Annunziata alla basilica dei Santi Martiri; alle 20,30 vespri solenni presso la basilica presieduti dal Vescovo della diocesi Isernia-Venafro Camillo Cibotti.

Il 17, giorno di San Nicandro, santa messa alle 6, alle 7, alle 8, alle 9,30, poi solenne pontificale alle 11 presieduto dal vescovo Camillo Cibotti; nel pomeriggio alle 17 santo rosario, alle 18,30 santa messa e alle 20 santa messa questa volta celebrata dal vescovo Claudio Palumbo.

Il 18 giugno, infine, santa messa alle 6, alle 17 e alle 18,30 per concludere alle 20 con la solenne processione per le vie di Venafro che richiama per le strade cittadine ogni anno migliaia e migliaia di persone.