di T.A.

MA LA SOLIDARIETA’ UMANA FORSE RIMEDIERA’

Un furto è sempre qualcosa di assolutamente grave. Lo diventa ancora di più se in prospettiva futura a rimetterci  sono la ricerca finalizzata a debellare mali terribili nei minori e gli aiuti verso chi soffre ed ha bisogno del sostegno del prossimo. L’incipit per entrare nel merito di un recente fatto di cronaca avvenuto in un’abitazione privata di Venafro in danno di una famiglia del posto. L’accaduto : è sera, la famiglia sta cenando e non si avvede di due sconosciuti che penetrano furtivamente nell’alloggio e senza far rumori di sorta si appropriano di tanto, comprese alcune migliaia di euro in contanti. Quindi lasciano la casa privata, senza essere notati e portando via il malloppo. Passa del tempo ed il capo famiglia si avvede suo malgrado dell’accaduto, restando letteralmente esterrefatto. In effetti oltre ai beni della famiglia sottratti dai malviventi, questi avevano rubato anche il denaro raccolto dal capofamiglia della casa visitata dai malviventi con varie iniziative socio/umanitarie per aiutare associazioni ed iniziative finalizzate alla ricerca ed alla cura per debellare mali terribili per i minori ! Un furto cioè con contraccolpi consistenti anche per importanti iniziative socio/umanitarie per chi soffre ed ha assoluto bisogno del sostegno del prossimo. In effetti il predetto capofamiglia, colpito anni addietro dalla morte della figlia per un male incurabile, da tempo si prodiga per la ricerca medico/scientifica, proponendo iniziative e raccogliendo fondi che devolve ad una determinata associazione di cura e ricerca. E purtroppo anche il denaro appena sottrattogli in casa dai ladri doveva avere la stessa finalità ! Tanto premesso, si riuscirà a recuperare il mal tolto ? Sarebbe proprio opportuno e necessario ! Intanto, è la cosa è sommamente positiva, pare essersi messa in moto a Venafro una bellissima gara di solidarietà per aiutare il capofamiglia derubato, raccogliendo e garantendogli denaro per la propria magnifica finalità socio/umanitaria.   

Articolo precedenteUltimo concerto per “Termoli Musica 24” . La prossima sessione ripartirà a settembre prossimo
Articolo successivoMAGGIO, MESE MARIANO