Non parcheggiare davanti alla restaurata e bellissima iscrizione in pietra antistante il Cimitero Militare Francese di Venafro in segno di rispetto verso quanto il Monumento “racconta” circa il sacrificio di vite umane.

Una istanza che arriva da diversi venafrani e che si condivide senz’altro in punto di civiltà, rispetto e diritto. Non lasciare cioè continuativamente auto, furgoni e mezzi su gomma parcheggiati sul piazzale antistante il Cimitero Militare Francese di Venafro, appena oggetto di sapiente intervento di pulizia, risanamento e recupero della bellissima iscrizione in pietra chiara che “racconta” quanti tra soldati francesi, algerini e marocchini sacrificarono la loro vita nel corso del II° conflitto mondiale per il progresso e la libertà delle genti. Non è un parcheggio, il piazzale in questione, bensì la testimonianza della gratitudine delle generazioni del terzo millennio verso quanti lasciarono l’esistenza nel centro/sud d’Italia perché noi tutti, oggi, vivessimo in pace e progresso ! E a mò di risposta, nient’affatto civile, che si fa ? Si parcheggiano auto, furgoni ect. “in faccia” al Monumento in pietra, chiudendolo addirittura alla vista ! Pensate sia cosa ben fatta e decorosa ? Qualche perplessità al riguardo viene, ad onor del vero !

Articolo precedenteTestimonianze storico/archeologiche a Venafro, ovvero dell’abbandono e della noncuranza
Articolo successivoBojano – controlli alla movida, un DASPO urbano. Sanzionate due attività