di T.A.

N DIRITTURA D’ARRIVO LA SCALATA ALLA “MONTAGNA SPACCATA” , 750 L/M TRA VENAFRO E CONCA CASALE NELL’ESTREMO OVEST DEL MOLISE

N DIRITTURA D’ARRIVO LA SCALATA ALLA “MONTAGNA SPACCATA” , 750 L/M TRA VENAFRO E CONCA CASALE NELL’ESTREMO OVEST DEL MOLISE

 

“ Primavera è tempo di camminare … “, parafrasando la celebre poesia “ E’ settembre, andiamo. E’ il momento di emigrare … ” del vate Gabriele D’Annunzio (Pescara 1863/Gardone Riviera 1938). Ma se i versi del pescarese, politico e letterato tanto da essere insignito nel 1924 da Re Vittorio Emanuele III del titolo di Principe di Montenevoso, a ragione hanno coinvolto, motivato ed istruito intere generazioni di italiani, ben più modesto e di diversa natura è l’incipit del presente scritto, giusto per introdurre una imminente iniziativa socio/sportivo/ambientalista in altura tra Venafro e Conca Casale. Trattasi dell’ASCESA ALLA MONTAGNA SPACCATA (750 l/m tra le due predette cittadine), località così soprannominata (il suo nome storico è LA PORTELLA) dato il passaggio naturale (larghezza m. 1,5-2.00) presente in altura tra due pareti di rocce perpendicolari dopo aver percorso il “TRATTURO DEI CASALESI”, vale a dire i 4-5 km. di sterrato in collina che sino ai primi anni ’50 erano l’unica via di collegamento tra Venafro e Conca Casale, prima della realizzazione a metà degli anni ’50 dell’attuale strada provinciale asfaltata tra i due centri. A promuovere l’ASCESA sarà il movimento popolare “ I VENAFRANI PER VENAFRO “ con appuntamento fissato alle h 8.30 di domenica 14 aprile sul piazzale della Cattedrale di Venafro, da dove ci si muoverà per la salutare camminata in altura in compagnia di tant’altri appassionati di escursioni, attrezzati con abbigliamento ad hoc e muniti ciascuno di panino, frutta ed una bottiglia d’acqua, o di vino se si ritiene, (altrimenti si resterà digiuni … !) per il ristoro in quota assieme a tutti gli altri partecipanti una volta raggiunta la MONTAGNA SPACCATA (o LA PORTELLA) in località SANTA DOMENICA (sono presenti in zona i resti di un antico tempio). “Si spera nel bel tempo -fanno sapere da “I VENAFRANI PER VENAFRO”- altrimenti si rinvierà ad altra data. Questa la scaletta di massima della giornata : RITROVO H. 8.30 ALLA CATTEDRALE DI VENAFRO ; INIZIO SCALATA H 9.00 ; BREVI SOSTE LUNGO IL PERCORSO H. 10.00 E H 11.00 ; ARRIVO ALLA MONTAGNA SPACCATA DALLE H 12.00 ; RIPOSO E RISTORO DALLE H 12.30 ; RIENTRO DALLE H 15.00. Intanto le necessarie informazioni e le utili raccomandazioni per tale camminata alla MONTAGNA SPACCATA tra Venafro e Conca Casale : a ciascun partecipante si raccomandano massima responsabilità ed attenzione per evitare incidenti di sorta. Non ci saranno premi in palio all’arrivo, per cui si camminerà in tutta tranquillità con opportune soste ristoratrici lungo il percorso per ammirare panorama ed ambiente venafrani e riprendere la scalata una volta riposati e recuperate le energie. Lungo la scalata attraverso il tipico SENTIERO DEI CASALESI si potranno anche ammirare i numerosi mini presepi allestiti nel corso degli anni nella roccia della collina da appassionati delle escursioni  e di tematiche natalizie. E finalmente, una volta in cima e dopo un momento di preghiera e raccoglimento dinanzi al mosaico maiolicato riproducente la Madonna e fissato nella roccia della collina, spazio a vettovaglie e libagioni distesi a terra assieme a tutti gli altri escursionisti. Quindi il rientro, a partire dalle h 15.00 circa, riscendendo per lo storico SENTIERO DEI CASALESI  attraverso il Campaglione e sino alla Cattedrale di Venafro, dopo una giornata di salutare escursione e di panorami bellissimi in compagnia di tant’altri.

Articolo precedente“TRIVENTO IN MUSICA” Un viaggio nell’Opera e nella Musica Classica
Articolo successivoCAMPOBASSO. INNOVATION ROADSHOW – TECNOLOGIE EMERGENTI PER LO SPORT E IL BENESSERE