Nota stampa congiunta della segreterie regionali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal – Ugl Autoferrotranvieri.

Intendiamo ancora una volta sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica su quanto sta avvenendo in un settore nevralgico (al pari della sanità e dell’istruzione) come quella della mobilità collettiva. Siamo altresì a preannunciare che in occasione dell’assemblea straordinaria degli autoferrotranvieri che terremo domenica 6 ottobre 2019 presso il dopolavoro ferroviario di Campobasso, ufficializzeremo la data dello sciopero politico regionale del trasporto locale.

• LE RETRIBUZIONI PIU’ BASSE D’ITALIA
• L’UNICA REGIONE IN CUI NON ESISTE UN CONTRATTO INTEGRATIVO
• CONDIZIONI DI LAVORO E NORMATIVE TRA LE PEGGIORI D’ITALIA
• 29 AZIENDE UNITE AL SOLO SCOPO DI SPARTIRSI LA TORTA DEL TPL
• STIPENDI NON PAGATI E LA PRASSI DEI DECRETI INGIUNTIVI PER VIVERE
• PARCO ROTABILE DA TERZO MONDO
• UNA REGIONE DOVE LE REGOLE E LA SICUREZZA SONO UN OPTIONAL
• PROGRAMMAZIONE DEL SERVIZIO E CONTROLLI INESISTENTI

QUESTE IN SINTESI LE CONDIZIONI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE IN MOLISE

NON SIAMO PIU’ DISPOSTI A TOLLERARE ANCORA LE INEFFICIENZE E LE CONDIZIONI DI SFRUTTAMENTO DEL PERSONALE

CI RIBELLIAMO ALL’IDEA DI RAPPRESENTARE IL FANALINO DI CODA DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DEL PAESE.

Domenica 6 ottobre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 14.00 – ASSEMBLEA RETRIBUITA STRAORDINARIA degli autoferrotranvieri del Molise. Dopolavoro ferroviario Campobasso