Davanti il San Timoteo di Termoli il nuovo presidio delle organizzazioni sindacali di categoria. “Fallimentare la gestione dell’emergenza covid” il giudizio unanime dei manifestanti.

Cglil, Cisl, Uil, insieme alle tre autonome Fials, Usae e Nursing Up chiedono più sicurezza e assunzioni a tempo determinato straordinarie considerato che il personale attualmente in servizio, già in perenne sofferenza perché sotto organico già prima della pandemia, si è ulteriormente ridotto rispetto alla fase “uno” a causa del diffondersi del virus e non può essere sostituito in quanto nessun altro operatore è stato assunto di recente”

Infine denunciano come la riapertura del Vietri di Larino o del SS. Rosario di Venafro come centri Covid appare ancora un miraggio.