Termina 0-0 il derby molisano della 17esima giornata del girone F di serie D: nel primo tempo meglio gli ospiti e giallorossi salvati dal portiere Lombardo. Nella ripresa gli adriatici sfiorano il gol ma il penalty del fantasista di San Martino è respinto dal numero uno rossoblù Manuel Esposito

Un tempo per parte ed un pareggio giusto per un derby bello e corretto che chiude il 2023 calcistico e rimanda i sogni di promozione e di salvezza di Campobasso e Termoli al nuovo anno.

La cornice è di quelle importanti, i tifosi del Termoli si fanno sentire per tutta la partita e quando le squadre sfilano sul rettangolo di gioco e poi srotolano lo striscione dedicato ad Alessandro e Flavio, i due bambini deceduti prematuramente in questa settimana a Campobasso e Termoli, piovono applausi e lacrime di commozione.

Il derby dovrebbe essere una giornata di festa, colori e canti sugli spalti e bel gioco in campo: c’era tutto, tranne i tifosi del Campobasso, decisione che ha lasciato tutti perplessi in una giornata di sport, in cui sono mancanti proprio loro.

In campo, tutto, o quasi, come da copione: Carnevale rimescola un po’ le carte, ridà la fascia di capitano a Sicignano per puntellare la difesa dopo gli orrori di L’Aquila e regala il debutto dal 1’ a Burzio in luogo di Hernandez. Nel Campobasso, Pergolizzi conferma l’undici che ha battuto il Chieti, inserendo il greco Chrysovergis al posto di Mengani.

La prima frazione è di marca rossoblu, il Termoli appare contratto, forse ancora con la testa alla remuntada subita a L’Aquila. La prima occasione è dei giallorossi, dopo un solo giro di lancette, Longo conclude alto sul traversone id Esposito. La risposta della capolista è perentoria: sul traversone di Chrysovergis, la sfera arriva a Pacillo che controlla e calcia al volo e trova uno strepitoso Lombardo che gli nega il gol. Il portiere del Termoli è ancora sugli scudi sul corner successivo battuto da Di Nardo, salvando la sua porta sul colpo di testa di Di Filippo. Prima della mezzora, Grandis mette in movimento Di Nardo, il controllo dell’attaccante non è dei migliori e Lombardo evita guai peggiori chiudendo in corner. Il Campobasso insiste e prima Di Nardo e poi Grandis, si fanno vedere ancora dalle parti della difesa di casa senza per altro trovare il guizzo vincente. Sullo scadere del tempo, è ancora Grandis, servito da Chrysovergis, a sparare a rete, ma trova solo l’esterno della porta difesa da Lombardo. Prima del riposo, sortita offensiva del Termoli con Esposito il cui traversone però viene respinto da Nonni.

Nella ripresa si aspetta l’attacco decisivo del Campobasso ed invece il Termoli si scrolla di dosso le paure della prima frazione, scende in campo più motivato e comanda il gioco. Mettendo più volte alle corde la capolista. La prima occasione giallorossa è di Garzia, ne esce un tiro cross che termina di poco alto sulla traversa. Al 14’ Maiorino si accentra e trova Ousfar, l’esterno giallorosso scambia con Burzio che a tu per tu con Esposito tira debolmente e si fa chiudere lo specchio. I padroni di casa insistono e dopo un tentativo di Ousfar, al 15’ Burzio cade giù in area per l’intervento di Bonacchi, il direttore di gara non ha dubbi e decreta il calcio di rigore. Sulla battuta si porta l’ex di turno, Vittorio Esposito, che però trova pronta la risposta del suo omonimo che si tuffa sulla destra e respinge la conclusione in corner.

L’errore non va giù all’attaccante giallorosso che prima di lasciare il campo prova ancora la via della rete, prima al 18’ con una conclusione che trova ancora il portiere ospite pronto e poi al 24’ quando dalla destra, quasi sul fondo, si inventa una pennellata velenosa che termina sulla traversa.  Il Campobasso rifiata, soffre e poi si riorganizza ed al 25’ ci prova Serra, la cui conclusione però è alta sulla traversa. Poco dopo ci prova il neo entrato Coquin che si accentra e conclude, senza però trovare il bersaglio grosso. Al 34’ Pacillo si ritrova a tu per tu con Lombardo che in uscita gli chiude lo specchio e respinge. Sull’altro versante, sugli sviluppi di una rimessa laterale di Hutsol, al 43’, Hernandez si accentra e cerca la rete, ne esce una conclusione centrale che Esposito blocca sicuro. Pergolizzi butta nella mischia tutti gli uomini offensivi, ma il risultato non cambia, il Campobasso tiene la testa, il Termoli lascia l’ultimo posto in classifica e sogna un 2024 migliore .

Questo il tabellino della sfida tra Termoli e Campobasso finita 0-0

TERMOLI 1920: Lombardo; Garzia, Hutsol, Caiazza, Barchi; Maiorino, Scoppa, Longo; Ousfar (33’st Gabrielli), Burzio (18’st Hernandez), Esposito (39’st Caiazza). All: Carnevale. A disposizione: Cantatore, Izquierdo, Corcione, Allegretti, Monteiro, Rinella.

CAMPOBASSO: Esposito; Bonacchi, Di Filippo, Nonni; Pacillo, Serra (38’st Lombardi), Maldonado (40’st De Cerchio), Grandis; Chrysovergis (30’st Pontillo), Persichini (18’st Coquin), Di Nardo (44’st Abonkelet). All: Pergolizzi. A disposizione: Di Donato, Rasi, Hulidov, Sdaigui.

Arbitro: Pasculli di Como

Ammoniti: Scoppa, Hutsol, Coquin, Garzia

Recupero: 1’pt, 4’st

redazione

Articolo precedenteSGRAVI TARI PER STUDENTI FUORI SEDE IL 31 DICEMBRE TERMINE ULTIMO PER PRESENTARE LA DOMANDA
Articolo successivoSerie D, ‘panettone amaro’ per il Vastogirardi: ‘Di Tella’ espugnato con un pesante 3-0