Si avvicinano le festività dei Santi Martiri Nicandro Marciano e Daria e non resta che invocare il miracolo affinché si parta con lo studio epidemiologico nella Valle del Volturno.

Dal 12 novembre 2018, giorno in cui furono resi noti dati preocupanti e statisticamente significativi sulla salute dei cittadini della Valle, ad oggi, sono trascorsi 7 mesi.

Purtroppo il CNR di Pisa, come comunicato nel nostro post del febbraio 2019, evidenziò la necessità di avere come capofila dello studio, quindi commissionante lo studio, un ente pubblico e non un’ associazione Onlus come la nostra. Inizia da allora l’applicazione della tempistica amministrativa.

Il 2 marzo, come riportato nel post del 6 Marzo, vi è stato un incontro nella sede del Comune di Venafro, cui partecipò anche la nostra associazione, e dopo alcune settimane altro incontro a porte chiuse tra i Sindaci della Valle, che, da quanto riportato dai presenti, avrebbe riscontrato la disponibilità a collaborare allo studio epidemiologico da parte di tutti.

Ad oggi purtroppo di ufficiale non ci è giunta alcuna altra notizia, tante le rassicurazioni e le volontà testimoniate, ma nessun atto formale testimonia l’avvio dello studio ancora tutto in itinere. In considerazione dei dati presentati il 12 novembre 2018, stante la criticità della situazione e i tempi previsti per la realizzazione dello studio, (che comunque sarà svolto in un arco di tempo pari a 18-24 mesi) si chiede una immediata applicazione del principio di precauzione a tutela della salute dei cittadini.

Ogni sindaco, che ricopre nel proprio territorio la massima carica sanitaria, si attivi immediatamente con azioni anche forti a tutela della salute pubblica.

La tutela della salute deve essere al primo posto tutto il resto può aspettare.