Trentadue lavoratori della Smit spa di Termoli da oltre cinque mesi senza alcun sussidio. Lo ha denunciato la Fiom-Cgil.

”Le vicende dell’azienda del nucleo industriale termolese hanno dell’incredibile – dice il sindacato -: dichiarata fallita dal Tribunale di Larino nel novembre 2010, circa un anno dopo viene ribaltato il verdetto con la revoca del fallimento. Mai in Italia e’ stata emessa una sentenza simile. Le conseguenze sono che i lavoratori sisono visti revocata la Cigs”, unica fonte di reddito”.
Fonte: Ansa.it
Articolo precedenteElezioni Regionali, ricorso grillini: udienza rinviata a maggio
Articolo successivoAcqua: quella di Campobasso e' oligominerale