Si è volto nella mattinata di oggi, martedì 29 ottobre, davanti all’ospedale ‘Veneziale’ di Isernia, la manifestazione di protesta contro il ridimensionamento del servizio di Senologia ed il paventato taglio di altri reparti che potrebbe avvenire nei prossimi mesi. Ora si teme anche per il futuro di oncologia e neurofisiopatologia.

Il nosocomio pentro rischia di essere smantellato pezzo per pezzo, questo il timore che hanno i cittadini di Isernia. Ad organizzare il sit-in, al quale hanno partecipato tanti isernini, diversi sindaci e rappresentanti delle istituzioni, è stato il Comitato “In Seno al problema”. Al termine del suo intervento, Emilio Izzo, portavoce del Comitato, ha accusato un malore: fortunatamente nulla di serio.

Da registrare anche momenti di tensione e uno scambio concitato di opinioni tra alcuni manifestanti e Giacomo d’Apollonio, sindaco di Isernia. Sindaci e amministratori dell’ambito territoriale di Isernia, hanno deciso di sottoscrivere un documento da sottoporre all’attenzione dei commissari alla sanità. Un’azione meritoria che si spera possa ricevere una risposta da chi finora non ne ha date.