RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Ecco a Voi il sesto, suddiviso in due parti, appuntamento con “𝘚𝘗𝘖𝘙𝘛𝘐𝘝𝘈…𝘔𝘌𝘕𝘛𝘌 ” della Dott.ssa Psicologa Marialetizia Proia. ⁣⁣⁣

𝐋’𝐈𝐌𝐏𝐎𝐑𝐓𝐀𝐍𝐙𝐀 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐎 𝐒𝐏𝐎𝐆𝐋𝐈𝐀𝐓𝐎𝐈𝐎 𝐏𝐄𝐑 𝐋𝐎 𝐒𝐕𝐈𝐋𝐔𝐏𝐏𝐎 𝐃𝐄𝐋𝐋’𝐀𝐔𝐓𝐎𝐍𝐎𝐌𝐈𝐀 ⁣

PART ⁣2

Molti genitori mettono in atto una serie di azioni che portano i ragazzi a sentirsi sempre più legati alle dinamiche di aiuto e di supporto offerte da loro: lo stesso preparare lo zaino dello sport oppure scegliere gli indumenti necessari per l’attività sportiva spesso rappresentano momenti importanti di crescita per i ragazzi che possono essere fatti di errori e problemi. La società di oggi, in forte frenesia e corsa contro il tempo, spesso ci porta ad aiutare i nostri figli per il semplice desiderio di velocizzare il processo di preparazione. Perdiamo di vista, tuttavia, la necessaria sperimentazione dei propri limiti e delle proprie necessità da parte dei ragazzi, che attraverso il solo processo di scelta degli indumenti dei quali ha bisogno sta sperimentando il rapporto con la sua autonomia. L’errore e le dimenticanze fanno parte del processo di maturazione rispetto al percorso personale di autonomia che viene man mano riprogrammato e interiorizzato. ⁣

Possiamo aiutare i nostri ragazzi in questa crescita passando, ad esempio, dall’aiutarli al lasciarli sempre più soli nel percorso che li accompagna a scegliere da soli cosa mettere nel borsone, anche rischiano di dimenticare qualcosa!⁣

Avere tutto quello di cui abbiamo bisogno per l’allenamento, dall’abbigliamento da indossare in campo, al cambio intimo dopo la doccia oppure a ciò di cui abbiamo bisogno per la doccia rappresentano un punto nodale nel processo di crescita per i ragazzi che li aiuta a capire che ogni realtà necessita di processi di preparazione e regole da rispettare. ⁣

Noi adulti possiamo scegliere se essere supportivi oppure sostituirci a loro e aiutarli nella crescita per diventare adulti autonomi e responsabili.⁣

Articolo precedenteDati e contagi in Molise, solo 2 positivi: il bollettino ufficiale del 28 maggio 2021 delle ore 18,00
Articolo successivoMassimiliano Scarabeo: “Finalmente è finito un periodo buio. Ora non resta che seguire la luce.”