Camilla Baresani

Mercoledì 14 dicembre nella Casa circondariale del capoluogo si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso nazionale che ha coinvolto gli istituti carcerari di tutta Italia

Manca poco alla tappa finale della sesta edizione di Scrittodicuore, il Concorso nazionale di scrittura rivolto ai detenuti degli Istituti carcerari di tutto il territorio nazionale, promosso e organizzato dal Comune di Campobasso e dall’Unione Lettori Italiani con la direzione artistica di Brunella Santoli e con la collaborazione della Direzione della Casa Circondariale di Campobasso nell’ambito di Ti racconto un libro laboratorio permantente sulla lettura e sulla narrazione 2022.

Come previsto dal bando, ciascun partecipante, ospite di una casa circondariale sul territorio nazionale, ha inviato una lettera “scritta di cuore” che è stata valutata da due giurie. Nel corso della cerimonia di premiazione verranno proclamati i vincitori designati della prestigiosa Giuria Tecnica, composta da autorevoli scrittori come Franco Arminio, Pino Roveredo, Camilla Baresani e Anna Giurikovic Dato che nei mesi scorsi ha valutato le numerose proposte arrivate quest’anno. Ad affiancarla, la Giuria Giovani, composta da Salvatore Dudiez, Roberta Tanno, Elena Sulmona e Angelica Calabrese, che ha invece segnalato la lettera “scritta di cuore” ritenuta più meritevole.

Anna Giurikovic Dato

Da sempre convinta che la lettura e la scrittura abbiano un ruolo fondamentale nella costruzione di una società giusta e attenta alle necessità sociali, l’Unione lettori italiani di Campobasso ha voluto coinvolgere ancora una volta gli istituti carcerari, luoghi in cui il tempo e lo spazio in cui vivere i sentimenti confluiscono marcatamente nell’interiorità del singolo. Un modo per tenere aperto il dialogo con il mondo esterno, con cui la comunicazione non è sempre facile, specie quando si tratta di sentimenti. Tra i pochi concorsi pensati appositamente per portare la scrittura negli istituti penitenziari, Scrittodicuore, nella sua fase finale e per la proclamazione dei vincitori, ha scelto di tornare proprio “dentro il carcere” dove la scrittura diventa un importante strumento di contatto indiretto con l’esterno, veicolo fiduciario di una riflessione rispetto a sé stessi e rispetto agli “oggetti” d’amore.

Alla cerimonia di mercoledì 14 dicembre, alle ore 16 nella Sala-Teatro della Casa circondariale di Campobasso, insieme al Direttore Antonella De Paola saranno presenti Brunella Santoli Direttore Artistico dell’Unione Lettori Italiani e responsabile del concorso “Scrittodicuore”, Rosanna Coccagno Presidente della Commissione Politiche per il sociale del Comune di Campobasso, Angelica Calabrese e Salvatore Dudiez in rappresentanza della Giuria Giovani.

 

Articolo precedenteAgnone. Grande ‘Ndocciata: una doppia esibizione della Fanfara allieterà il pubblico
Articolo successivoMeteo: previsioni del tempo per il giorno 10/12/2022