Come Molise, a livello unitario, è stato organizzato un presidio nella stessa giornata, dalle ore 10,30 in Piazza Prefettura. Al presidio sarà presente anche la Confederazione delle rispettive sigle.

Le Scriventi Segreterie Regionali Molise di FP Cgil – Cisl FP – Uil FPL – Uil PA, a sostegno delle iniziative a livello Nazionale previste per il 9 dicembre, causa la continua assenza di risposte da parte del Governo alle richieste formulate dalle Organizzazioni Sindacali in merito alla:

– mancanza di misure straordinarie e di un piano generalizzato in tutte le amministrazioni pubbliche dello Stato, degli enti locali e della sanità di assunzioni in tempi rapidi, volte a colmare le gravi carenze di organico che insistono nelle pubbliche amministrazioni dei comparti;

– mancanza all’interno del disegno di legge di bilancio nel quale non sono previste risorse finanziarie sufficienti per il rinnovo dei contratti collettivi nazionali di lavoro del personale dei comparti e delle aree delle Funzioni Centrali, delle Funzioni locali e della Sanità;

– assenza di misure volte a prorogare i requisiti previsti dal decreto 75/17 relativi alle procedure di stabilizzazione e garantire proroghe dei contratti e percorsi di stabilizzazione per tutti i precari delle amministrazioni pubbliche;

– mancata revoca e modifica del DM 19.10.20, emanato dal ministro della pubblica amministrazione, con cui si limitano e si ledono diritti e tutele fondamentali dei lavoratori e si riducono le prerogative sindacali contravvenendo al sistema di relazioni sancito dai contratti collettivi;

Con la presente comunicano che saranno presenti nella stessa giornata di mercoledì 9 dicembre 2020, nel rispetto delle normative anti-Covid-19, con un presidio unitario in Piazza Gabriele Pepe n. 24 – antistante la Prefettura, dalle ore 10,30, con un massimo di 20/25 persone.

Durante lo sciopero saranno garantiti i contingenti di personale a garanzia dei servizi minimi previsti dalla Legge.