SPAZIO ELETTORALE Sara FERRI

Appello per il voto a favore della lista “La SINISTRA”

Sara FERRI, Candidata de “La Sinistra” alle Elezioni Europee 2019 – Circoscrizione Italia Meridionale.

Dopo tante belle giornate appassionanti, intense e faticose stiamo per giungere alla fine della campagna elettorale.

Tutto il mondo della Sinistra, i sostenitori ed i simpatizzanti si sono messi in gioco liberamente, convinti delle nostre scelte e coerenti con le nostre idee, consapevoli di dover affrontare forze politiche, economicamente più organizzate, di cui non condividiamo né metodi e né progetti.

Il Lavoro, la Salute, l’Ambiente, l’Integrazione e la Cultura, insomma la Dignità del cittadino è ciò in cui crediamo! Ci siamo affidati ai soli metodi a nostro parere più adatti: l’incontro, la discussione, il contatto diretto, la spiegazione ed il passaparola.

Nel nuovo Parlamento Europeo i sovranisti e nazionalisti potrebbero essere presenti in numero estremamente consistente, ma il voto di ognuno di noi può davvero fare la differenza.

La partita è aperta, e decisive saranno queste ultime giornate di riflessione prima del voto di domenica. Gli indecisi sono tantissimi e molto si può fare con l’aiuto di chi crede all’idea di un’altra Europa possibile.

Portando a votare gli indecisi si può fare la differenza. Bisogna ricordare, ad ogni singolo elettore, la gioia della partecipazione e l’importanza dei valori che fondano l’Unione Europea, valori che vogliamo far diventare realtà sempre più compiutamente e che ciascuno di noi può aiutare a realizzare andando a votare.

La lista “La Sinistra” si batte per un salario minimo Europeo, per le 32 ore a parità di salario, per il reddito di base e servizi pubblici universali, gratuiti e di qualità, in rigorosa e coerente opposizione alle politiche di austerità dell’Europa delle Banche, delle multinazionali e dei capitali che ha impoverito i ceti più deboli ed ha concentrato ricchezza nelle mani di pochi.

“La Sinistra” riunisce chi si è battuto contro le grandi opere inutili, costose e dannose che distruggono l’ambiente, contro i muri e il razzismo istituzionale, per la libera circolazione delle persone e per un’accoglienza che includa.

La Sinistra” ha in tutte le Circoscrizioni Donne Capolista perché l’Europa che vogliamo è Femminista, senza discriminazioni di genere, dove nessuno possa mettere in discussione le conquiste delle donne e l’autodeterminazione ed i diritti delle persone LGTBQ.

“La Sinistra” non è un partito ma una coalizione unitaria che raccoglie forze politiche e istanze di movimenti che di questa parola sono ancora fieri, quelli che non dimenticano che è alla sinistra che dobbiamo quanto di meglio si è conquistato nella nostra storia.

Le elezioni europee del 26 maggio sono importantissime perché si deciderà se affossare o rilanciare il progetto dell’unità europea, quale l’avevano sognato gli antifascisti al confino a Ventotene fin dal lontano 1941.

Quel progetto è stato stravolto negli anni dalle logiche neo-liberiste ed è oggi minacciato dall’avanzate delle destre nazionaliste, xenofobe e sessiste.

Il voto a “LA SINISTRA” mai come in questa tornata elettorale è un VOTO UTILE.

Un voto utile a recuperare la vera idea di Unione Europea; ovvero di un’Europa impegnata a eliminare le diseguaglianze, le guerre e a prevenire le catastrofi ambientali; aperta al Mediterraneo, ai processi migratori e in pace con gli altri popoli.

Un Voto per “LA SINISTRA”è la scelta di una Europa antirazzista, femminista, solidale, ecologista, una Europa dei popoli e delle persone.