Giornata importante per l’Istituto John Dewey in quanto è stata inaugurata ufficialmente la nuova palestra del polo scolastico di San Martino in Pensilis, dopo i lavori di ristrutturazione che l’hanno interessata a partire dallo scorso anno scolastico. Al taglio del nastro, che ha dato inizio alla cerimonia di inaugurazione, erano presenti oltre al Dirigente Scolastico Immacolata Lamanna e al Sindaco Giovanni Di Matteo anche il Presidente del CONI regionale Vincenzo D’Angelo, il titolare dell’Impresa che ha eseguito i lavori Domenico Zappone, il direttore dei lavori Leo Zurro, i genitori rappresentanti di classe neo eletti e il Parroco di San Martino in Pensilis Don Nicola Mattia, che ha provveduto alla benedizione dei locali e dei presenti.

La Dirigente ha aperto la serie di interventi ringraziando tutti i presenti e tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione della nuova palestra, rimarcando l’aspetto formativo dello sport per le nuove generazioni.

Ai ringraziamenti e all’entusiasmo della Dirigente si sono aggiunti quelli del Sindaco e del Presidente del CONI.  «Sono molto lieto di trovarmi qui oggi – ha detto il primo cittadino rivolgendosi ad insegnanti, genitori e alunni – Questi piccoli ci trasmettono l’entusiasmo per guardare in maniera positiva al futuro. Loro rappresentano la società del domani». Alla fine del suo intervento Giovanni Di Matteo ha ribadito l’importanza che lo sport riveste nella vita dei ragazzi, per la crescita degli stessi e di tutta la comunità e ha voluto ricordare due insegnanti storici di scienze motorie del nostro Istituto: il professor Manes e la prof.ssa Annamaria Caporicci. Grazie a loro e a una struttura all’avanguardia, in quei tempi, i ragazzi di San Martino della “Ondina Valla” raggiunsero traguardi prestigiosi in molte edizioni dei Giochi Nazionali della Gioventù.

Anche l’intervento del Presidente del CONI ha avuto come filo conduttore il binomio sport e scuola, decisivo nell’educazione delle giovani generazioni. D’Angelo infatti ha sottolineato che lo sport rappresenta per i ragazzi un modo per coltivare valori sani a cui improntare la propria vita.

La cerimonia è stata arricchita dalle esibizioni sportive dei ragazzi delle classi prime e quinte della scuola Primaria e delle classi terze della scuola Secondaria di Primo Grado di San Martino in Pensilis, preparati e coordinati abilmente dai docenti Stefano Dragani, Stefano Ciarfeo e Vincenzo Croce e dalle docenti della scuola dell’Infanzia Amantina Licianci e Leontina Di Cera, promotrici del progetto “Noi piccoli eroi”. Un grande momento di festa nella giornata in cui si è celebrato lo sport.

Con questa cerimonia di inaugurazione si consegna all’Istituto John Dewey, alla comunità di San Martino in Pensilis un nuovo e funzionale impianto, progettato con le più avanzate tecniche costruttive, in grado di ospitare le attività, anche agonistiche, di diverse discipline sportive, perché una scuola più aperta al territorio e che si rinnova è una scuola che cresce e che fa crescere l’intera comunità.

 

 

Articolo precedenteSul gradino più alto dell’Italian Cheese Awards il caciocavallo Di Nucci di Agnone, prelibatezza nazionale in tema di formaggi
Articolo successivoCUS MOLISE, LA SQUADRA DI PUGILATO PRONTA AD ANDARE SEMPRE PIU’ IN ALTO