di T.A.

LE TIPICITA’ VENAFRANE NELLA RICORRENZA DI SAN GIUSEPPE.  DOPO PASQUA ALTRO FALO’ STORICO : QUELLO DELL’ANNUNCIAZIONE SULLA PIAZZETTA DELLA CHIESA DELL’ANNUNZIATA. 

Nonostante lo spostamento di data -dal rituale 19 marzo, festa religiosa in onore di San Giuseppe, al sabato successivo-, Venafro non ha mancato di festeggiare San Giuseppe, il Santo Protettore del lavoro, della famiglia e della casa, accendendo falò -i tipici “ FAVOR’ “- per celebrare il Santo. Lo ha fatto secondo la proverbiale e storica tipicità cittadina, festeggiando e divertendosi. Tra le particolarità della ricorrenza, da segnalare “  L’ PEZZELL’ “, i fritti della signora Patrizia che ha messo a disposizione ed abbellito il proprio magazzino di via Garibaldi e lo spazio antistante per accogliere amici e conoscenti offrendo volentieri a tutti “ PEZZELL’ “, birra e un buon bicchiere di vino. L’ha fatto anche l’ultrasettantenne Nicandro al rione Manganelle, travestendosi come da sua consuetudine, ballando e divertendosi con tutti gli altri accorsi per il “ FAVOR’ “ nel proprio quartiere. L’hanno fatto inoltre gli scout dell’Agesci a Porta Nova, col mega falò in piazza, arricchito da musica, canti e tanta partecipazione popolare, ed è avvenuto un pò ovunque nel centro storico con divertimento per tutti. Tutto bene, quindi ? In linea di massima si, ma conviene ripensare per il prossimo anno a ripristinare l’autenticità storico/tradizionale venafrane in onore di San Giuseppe, celebrando e festeggiando il Santo nella giornata da sempre deputata, ossia il 19 marzo, col fuoco tipico e tradizionale de “ I FAVOR’ “. A richiederlo tanti venafrani, in ragione della cultura e della storia locali. Intanto altro falò tipico, storico e tradizionale è atteso per la prossima settimana sulla piazzetta della chiesa dell’Annunziata, cuore del centro storico. Da sempre in calendario il 25 marzo, ricorrenza dell’Annunciazione, quest’anno è stato spostato a dopo Pasqua in ossequio alla Santa Settimana e ai riti del periodo. 

Articolo precedentePensiero del mattino – 25 marzo 2024. Annunciazione dell’Angelo alla Vergine Maria. Lunedì Santo.
Articolo successivoANCORA UN INVESTIMENTO A VENAFRO