Aldo PATRICIELLO in the European Parliament in Strasbourg

di T.A.

DAL ’96 IL VENAFRANO ELETTO IN EUROPA CON FI E RIBATTEZZATO  “MISTER PREFERENZE” PER LA VALANGA DI VOTI RIPORTATI NELLE SEI REGIONI DELLA CIRCOSCRIZIONE MERIDIONALE 

Elezioni europee alle porte (si voterà il 6/9 giugno prossimi, assieme a regionali ed amministrative) e il 66enne geometra, imprenditore, proprietario di maggioranza di Neuromed e venafrano di nascita -vive e risiede da anni a Pozzilli, dov’è coniugato- Aldo Patriciello torna agli onori della cronaca ed all’attenzione della classe politica molisana, nazionale ed europea. Sarà infatti in corsa per la conferma all’assemblea europea di Strasburgo che lo accoglie continuativamente dal 2006, grazie all’abbondante messe di voti ricevuti anche l’ultima volta in sei regioni del centro sud d’Italia, ossia Molise, Abruzzo, Campania, Puglie, Lucania e Calabria, vale a dire nella circoscrizione dell’Italia Meridionale. Abbondanza di voti che gli valsero la volta scorsa l’appellativo di “Mister Preferenze” ! E per tale ennesima “corsa” ecco arrivare nel giorno della Candelora in Molise, vale a dire il prossimo 2 febbraio all’Hotel Dora alle ore 18.00 ed espressamente per Patriciello, il vice premier, ministro per le infrastrutture e leader nazionale della Lega, Matteo Salvini. Questi infatti sarà nella nostra regione per ufficializzare l’ingresso del molisano nella Lega, che appunto lo candiderà alle imminenti europee. Perché Aldo Patriciello ha aderito alla Lega e lasciato Forza Italia dopo decenni di continua militanza tra gli azzurri, con la piena e convinta accettazione del presidente e fondatore Silvio Berlusconi ? Mancano comunicati ufficiali in merito, che sarà bene attendere -sempre che ci saranno- per dare informazioni rispondenti al vero, bypassando interpretazioni di sorta. Salvini quindi la prossima Candelora -nome per la presentazione di Gesù al tempio e giornata in cui si benedicono le candele, ossia la luce per illuminare le genti, per ufficializzare l’ingresso nella Lega, “benedire” e “lanciare” il politico venafrano verso il seggio europeo di Strasburgo, che una volta confermato -è l’opinione ricorrente in Molise e regioni limitrofe- potrebbe fruttare ad Aldo Patriciello l’incarico governativo in ambito continentale ! Dal che l’importanza per il venafrano del prossimo voto europeo ! Perciò l’attesa per l’arrivo di Salvini in Molise, per quanto si dirà dai microfoni nel corso della giornata della Candelora e soprattutto per il voto europeo dei primi di giugno.

Articolo precedenteUE: COLDIRETTI, A BRUXELLES PER DIRE NO A TERRE INCOLTE
Articolo successivoSETTIMANA VERSO LA FINALE DI COPPA ITALIA REGIONALE CON TANTE ATTESE DA VENAFRO E PIETRAMELARA, I DUE CENTRI FINALISTI