Sabato 29 e domenica 30 dicembre il “Parco Regionale Storico Agricolo dell’Olivo di Venafro” presenta “VENOLEA”, due giorni aperti al pubblico nella Palazzina Liberty.

In programma un concorso regionale per diffondere la cultura dell’olio attraverso la pittura e la fotografia, riservato ai ragazzi delle scuole secondarie di I grado della Regione Molise, “BELLO E BUONO COME L’OLIO”, promosso dall’ Assessorato al Turismo e al Marketing Territoriale; convegno “Paesaggi rurali storici d’Italia – Tutela ed opportunità”; premiazione vincitori del Concorso i “Migliori Oliveti del Parco 2018”; stand dei produttori dedicati all’olio extra vergine di oliva e alle eccellenze enogastronomiche; degustazioni dedicate al “RE” della tavola, l’olio extra vergine di oliva.

Due giori dedicati alla valorizzazione dell’olio extra vergine di oliva, il 29 e il 30 dicembre, a Venafro, nella “PALAZZINA LIBERTY”, con degustazioni e momenti di approfondimento, insieme alle eccellenze enogastronomiche della regione Molise. È in sintesi “VENOLEA 2018”, un evento organizzato dal “PARCO REGIONALE STORICO AGRICOLO DELL’OLIVO DI VENAFRO”.

“Il settore olivicolo è strategico per la nostra Terra – commenta il Presidente dell’Ente Parco di Venafro, dott. Emilio Pesino – e il territorio di Venafro è uno dei luoghi più importanti dell’olivicoltura storica mediterranea, che ha il pregio di essere “Città dell’Olio”. Le finalità della manifestazione sono incentrate sull’elemento principe della Dieta Mediterranea, citato dal mondo classico romano che ne decantava l’olio di Venafro, quale migliore dell’antichità”

Il presidente dell’Ente Pesino sottolinea come “VENOLEA” in questi anni sia diventata la manifestazione cardine nella regione, legata anche all’oleoturismo. “Un’occasione unica per conoscere e degustare l’olio extra vergine di oliva, l’oro verde «made in Italy» , visitare Venafro, una città ricca dal punto di vista architettonico e artistico, con perle come il Castello di Pandone e il Museo archeologico, ospitato all’interno del monastero seicentesco di S. Chiara, e ammirare oltre 170 olivi patriarchi di grandi dimensioni”.

All’interno della manifestazione, prevista nell’ambito del Progetto Interreg Cross Border Olive e patrocinata dall’Associazione nazionale Città dell’Olio e dalla Regione Molise, è programmato anche il convegno dal titolo “Paesaggi rurali storici d’Italia – Tutela ed opportunità”. Tema principale è il recente inserimento del Paesaggio del Parco Regionale nel Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici del Ministero Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo. Un prestigioso elenco che al momento annovera una decina di siti in Italia – ricorda il Presidente Pesino – ed è finalizzato, tra l’altro, a sperimentare politiche di tutela dei paesaggi rurali storicizzati.

“Abbiamo pensato di coinvolgere i ragazzi delle scuole secondarie di I grado presenti nella regione Molise, perché proprio in quella età maturano le lor scelte autonome, anche sotto l’aspetto alimentare – ci spiega il dott. Silvio Rossi, presidente dell’associazione “Terra Tricolore”, che organizza per conto del Parco, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo e al Marketing Territoriale, il concorso di pittura e fotografia “BELLO E BUONO COME L’OLIO” – e la conoscenza dei prodotti alla base della dieta mediterranea è il metodo migliore per formare un domani degli adulti con uno stile alimentare più sano”.