A dare la notizia è il sindaco di Larino Giuseppe Puchetti.

Si informa la cittadinanza che anche dai tamponi processati nella giornata ieri sono emerse due nuove positività riferite a nostri concittadini. La notizia desta preoccupazione in quanto si tratta di due operatori sanitari che lavorano rispettivamente, uno all’ospedale San Timoteo di Termoli e l’altro nella Rsa del Vietri.

In considerazione di quest’ultimo dato come sindaco chiederò immediatamente al direttore del distretto sanitario, il dottor Giovanni Giorgetta, di compiere, nel più breve tempo possibile, uno screening generale sia a tutto il personale sanitario sia, naturalmente, ai degenti della residenza sanitaria assistita. Il tutto al fine di scongiurare il rischio di un nuovo cluster di contagio.

Sempre ieri, dai dati appresi dall’azienda sanitaria regionale, è giusto sottolineare che si sono negativizzati tanti altri nostri concittadini legati al cluster sviluppatosi all’interno della 5 B della scuola Rosano. Per loro finisce, dunque, un lungo periodo di quarantena e potranno tornare alla loro quotidianità. Purtroppo si è appreso che un nostro concittadino, tra i tre ricoverati al Cardarelli, è stato trasferito nel reparto di rianimazione per l’aggravarsi delle sue condizioni.

A quest’ultimo, agli altri concittadini ricoverati e a quelli che sono attualmente positivi nelle loro abitazioni va tutta la nostra solidarietà e l’augurio di poter ristabilirsi presto.

Infine, per dovere di cronaca, è giusto riferire che tutti i dipendenti comunali che hanno effettuato il tampone, nelle ultime ore, per il possibile contatto con l’amministratore risultato positivo, sono risultati negativi. Come annunciato giovedì, d’intesa con il dirigente scolastico, si è ritenuto opportuno mantenere ancora chiuse le scuole anche la prossima settimana“.