Il Consiglio Direttivo di Confartigianato Imprese Molise ha nominato Romolo D’Orazio nuovo Presidente Regionale. D’Orazio, che ricoprirà il ruolo per i prossimi 4 anni, è Presidente e Amministratore Delegato di ModaImpresa, manager con esperienza pluriennale nel settore moda e tessile, già Vicepresidente Vicario Regionale e Presidente di Confartigianato Moda Molise.

Una nomina che in questo momento storico assume un forte valore simbolico, dal momento che l’artigianato rappresenta un mondo fatto di eccellenze e competenze locali, un universo denso di saperi e capacità creative, anima più autentica del Molise e di quel tessuto produttivo sul quale è necessario puntare per dare nuovo slancio all’economia regionale e nazionale.

Fra le sfide da affrontare c’è quella di accompagnare e stimolare l’evoluzione di aziende nelle quali convivono la tradizione di mestieri antichi verso l’innovazione e l’utilizzo di tecnologie d’avanguardia. La nuova presidenza di Romolo D’Orazio – fra gli obiettivi principali – prevederà l’apertura di un dialogo diretto e costante con le Istituzioni.

Avviare una riflessione strutturata sulle piccole imprese che popolano il tessuto produttivo diventa oggi fondamentale per poter avviare il processo di ripartenza economica tanto auspicato. Il 2020 ha costituito un punto di demarcazione preciso: abbiamo davanti un mondo diverso da quello vissuto fino ad ora, che ha già avuto e avrà un forte impatto sull’economia interna e per questo è fondamentale avere la capacità di agire insieme.

“Ringrazio il consiglio direttivo per la nomina e la fiducia affidatami, sono molto orgoglioso di aver ricevuto questo incarico che assumo con grande senso di responsabilità, perché rappresentare l’intera categoria significa tutelare e proteggere il più importante patrimonio che possediamo. Potenzialità e ricchezza che uniscono passato e presente e che si proiettano nel futuro per diventare ciò da cui ripartire, elemento da cui non si può più prescindere” ha affermato il neopresidente.

“Il valore aggiunto di tutti coloro che fanno impresa è il territorio, prezioso serbatoio di competenze da tutelare. Credo molto in questa visione e l’obiettivo, fra gli altri, è quello di riportare al centro l’organizzazione aprendo il dibattito e il confronto con le altre strutture regionali e nazionali, in modo da rappresentare al meglio le esigenze e rispondere in maniera efficace e puntuale ai fabbisogni degli associati e delle micro, piccole e medie imprese del Molise in generale.”

“Non nascondo le difficoltà che il nostro territorio sta attraversando ormai da anni, difficoltà rese ancora più drammatiche dal momento storico che stiamo vivendo. Le imprese molisane si trovano spesso ad operare in condizioni di carenza infrastrutturale, di scarsa digitalizzazione e con passaggi generazionali da gestire, ed è su questi tempi concreti che dovremo misurarci nei prossimi anni; dietro ogni crisi c’è un’opportunità: tiriamoci su le maniche ed operiamo concretamente. Le mie sono tirate su e da oggi lavoro per il futuro delle imprese artigiane ed industriali della nostra regione” conclude D’Orazio.

L’Italia ha il record in Europa per il maggior numero di imprese artigiane. Confartigianato Imprese, a livello nazionale, rappresenta una delle associazioni di categoria più rappresentative con l’attività di 118 Associazioni territoriali, 20 Federazioni regionali, 12 Federazioni di categoria, 46 Associazioni di mestiere. Ogni giorno, nelle 1.200 sedi di Confartigianato Imprese operative in tutta Italia, 10.700 persone lavorano al servizio di oltre 1 milione e mezzo di imprenditori artigiani con 3 milioni di addetti.