IL CUS MOLISE

Una mattinata all’insegna del divertimento e della promozione, quella di ieri a Campobasso. Il Roller Day nel capoluogo molisano, organizzato dalla FISR (Federazione Italiana Sport Rotellistici) per festeggiare il centenario dalla fondazione con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Sport, della Fondazione Sportcity e dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) in collaborazione con le due società, Cus Molise Skating e Pattinaggio Campobasso, ha riscosso un bel successo. Alla presenza del delegato regionale Fisr Marco Sanginario, dopo i saluti istituzionali dell’assessore allo sport del comune di Campobasso, Luca Praitano, i giovani atleti, hanno allacciato i pattini e si sono lanciati per le strade del centro cittadino. Sotto un caldo sole primaverile la mattinata è trascorsa in allegria.

FOTO DI GRUPPO CON ASSESSORE PRAITANO

Al termine, tanta è stata la soddisfazione del tecnico del Cus Molise Roberto Simiele. “Abbiamo onorato al meglio un traguardo prestigioso raggiunto dalla FISR – rimarca – è stato un momento importante per noi, un momento che ci ha permesso di dare seguito a quanto di buono stiamo facendo durante gli allenamenti. E’ stata l’occasione per continuare ad affinare la tecnica e proiettarci ad ulteriori lavori specifici che andremo a fare nelle prossime settimane in vista anche di quelli che saranno poi gli impegni ufficiali di questa stagione. Cercheremo di proseguire sulla strada intrapresa nella passata stagione provando a crescere ulteriormente. Sono convinto che il grande lavoro che svolgiamo durante gli allenamenti potrà darci ulteriore consapevolezza nei nostri mezzi. La crescita è stata costante nel tempo e questo mi fa enormemente piacere.

Maestro Roberto Simiele

Allenare e vedere crescere ragazzi e ragazze è quanto di più bello possa esserci per un allenatore”.  Il Roller Day è stata un’occasione fantastica che, oltre che promuovere il mondo federale, è stato veicolo di promozione anche per tutte le società sportive che hanno partecipato. Con questo evento si è data grande visibilità agli sport rotellistici, creando relazioni con le comunità territoriali coinvolte. Una grande festa in spazi aperti che ha permesso anche di promuovere una mobilità sostenibile.

Articolo precedenteBoccardo: “Finalmente i premi Covid agli infermieri. In regione via Commissari, dentro nuovo personale”
Articolo successivoCampobasso. Con l’Associazione Culturale ACT parte la campagna iscrizioni “A SCUOLA DI EMOZIONI”