A quanto si apprende da un articolo pubblicato oggi, martedì 11 giugno, dal “Messaggero”, i responsabili dell’esplosione avvenuta nel Comune di Rocca di Papa (Roma) sarebbero tre operai molisani poi fuggiti via.

I tre sono stati rintracciati dopo diverse ore dalla deflagrazione dai militari della compagnia di Frascati a 150 chilometri dal piccolo comune dei Castelli. Avevano quasi raggiunto Isernia.

Dalle prime ricostruzioni compiute dagli inquirenti sulla dinamica della deflagrazione, i tre operai avevano da poco bucato il terreno con una trivella, intaccando la conduttura di metano. Ora occorrerà capire il perché della loro repentina fuga e quali responsabilità possano avere nelle drammatica vicenda.