Una storia assurda che ha messo in ginocchio un’attività di ristorazione sita a Santa Maria del Molise. Il signor Pasquale, titolare del ristorante, è stato costretto ad una quarantena senza fine sebbene il doppio tampone molecolare al quale si è sottoposto ne avesse decretato la definitiva guarigione. Fortunatamente, dopo mille peripezie, la vicenda si è conclusa positivamente, ma rimane lo scotto per aver subito una grande ingiustizia.