Riceviamo e pubblichiamo la rettifica della consigliera regionale Micaela Fanelli, in merito al nostro articolo pubblicato oggi, giovedì 15 ottobre, dal titolo “Consiglio regionale, Micone non segue la maggioranza e i grillini ancora stampella di Toma”. Concediamo, come da nostra consuetudine, il diritto di replica.

“Ringrazio il lavoro della vostra testata e soprattutto per il resoconto contenuto nell’articolo “Consiglio regionale, Micone non segue la maggioranza e i grillini ancora stampella di Toma”. Constato tuttavia nello stesso una imprecisione che ho il dovere di segnalare, con preghiera di pubblicazione. Ero presente e votante!

Ieri, in riferimento alla proposta abrogazione dell’articolo 12 della legge finanziaria di aprile 2020, ho espresso il mio voto favorevole in coerenza con tutti gli altri passaggi al riguardo. Da ultimo, nel consiglio scorso, quando sugli interventi per ordine dei lavori, ho sostenuto con forza la necessità e l’urgenza di discutere l’abrogazione dell’art.12.

C’è di più. Proprio in questa settimana ho sollecitato gli ‘uffici romani’ preposti alla verifica dell’ottemperamento degli obblighi fra Governo e Regioni sul punto. Il Presidente Toma si era impegnato a portare immediatamente in aula la proposta per l’abrogazione della norma di interpretazione autentica illegittima.

Sono passati mesi e nulla! Per questo ieri era importante votare e votare senza tentennamenti. D’altronde l’art. 44 dello Statuto prevede la procedura d’urgenza per gli atti riguardanti l’illegittimità costituzionale.