di Ylenia Scarabeo

Dopo quattro mesi riapre, finalmente, il parco giochi sito all’interno della villa comunale di Isernia. Una buona notizia per i bambini che potranno tornare a godere di uno spazio a loro dedicato e per i genitori che non dovranno più macinare chilometri per far giocare i propri figli all’aperto. Molti papà e mamme, infatti, erano costretti a recarsi a Santa Maria del Molise, Castel di Sangro o addirittura a Cassino per trovare un’area ludica degna di questo nome. Tutto bene quel che finisce bene? Sì può affermare tranquillamente di no!

La notizia della riapertura ha lasciato perplesse tante persone perché poco o nulla è cambiato rispetto a quattro mesi fa. In redazione sono arrivate diverse segnalazioni di chi parla apertamente di presa in giro. In effetti, a guadar bene le foto, è difficile dar torto a chi solleva critiche in merito. Sembra non essere stato fatto nulla di quanto promesso. Più che lavori di restyling, siamo di fronte ad una pessima operazione di maquillage.

La suddetta area giochi doveva essere dotata di tappetino antitrauma, arricchita di nuove strutture ludiche e in più avrebbe dovuto avere un’altalena per disabili. Peccato che niente di tutto ciò sia stato ancora realizzato. Solo i giochi già presenti sono stati oggetto di manutenzione. A questo punto giriamo a chi di dovere la domanda che hanno posto a noi: Come mai non sono state mantenute le promesse?