Foto Ansa

Angeli eterei, cavalieri, pastorelli. Un vero e proprio tesoro d’arte composto da oltre 250 personaggi del presepe di fattura settecentesca e dal valore milionario, rubati nel napoletano, è stato recuperato dai Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale nell’ambito di una indagine in tutta Italia, coordinata dalla procura della Repubblica di Isernia.

I particolari dell’operazione in una conferenza stampa nella sede del comando dei Carabinieri Tpc in via Anicia 24, con il procuratore della Repubblica di Isernia Paolo Albano e il comandante dei Carabinieri Tpc Fabrizio Parrulli. A riportare la notizia è l’Ansa.