Nel corso del fine settimana, i Carabinieri del Comando Compagnia di Bojano, hanno messo in campo un altro servizio a largo raggio, resosi necessario per intensificare la già positiva attività di prevenzione che le pattuglie dislocate sul territorio di competenza, quotidianamente attuano, con particolare attenzione ai reati predatori. Il servizio si è concentrato in via prioritaria nell’abitato di Cercemaggiore, Guardiaregia e Campochiaro.

L’attività informativa e le numerose segnalazione che pervengono – per fortuna – dai cittadini, consentono al Comando di Via Croce di indirizzare i servizi preventivi nelle aree più remunerative e sicuramente più interessate dalla fenomenologia dei furti in abitazione.

Le pattuglie sul territorio sono state impiegate nelle ore pomeridiane – serali e i controlli sono stati principalmente orientati ai veicoli in transito specie quelli di grossa cilindrata, spesso segnalati e/o visti nei centri abitati aggirarsi con fare sospetto.

Numerosi, infatti, sono risultati i Posti di Controllo effettuati, ancorché le condizioni meteo particolarmente avverse, non ne hanno consentito una agevole attuazione lungo le principali arterie stradali, alcune delle quali teatri di gravi sinistri stradali nel recente passato.

La Stazione Carabinieri di Guardiaregia, nel corso di un controllo, ha sorpreso alla guida un giovane 28enne della Provincia di Benevento, risultato positivo al controllo etilometrico, palesando un tasso alcolico pari a 0,71 g/l. Per il ragazzo è scattata la sanzione amministrativa con conseguente ritiro della patente di guida finalizzato alla sospensione per la durata di un mese.

Un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile, invece, nel corso di un controllo a soggetto sottoposto a misura alternativa alla detenzione, in Baranello, lo sorprendeva con in casa un conoscente non autorizzato, che all’atto della verifica aveva tentato di celare la sua presenza nascondendosi sul balcone. Per il sottoposto è scattato il deferimento all’Autorità Giudiziaria per la violazione delle prescrizioni.

I Carabinieri della Stazione di Trivento, nel corso del medesimo servizio, al termine di una attività informativa, identificavano e deferivano all’Autorità Giudiziaria di Campobasso, due coniugi extracomunitari, da tempo residenti nel piccolo centro cittadino, che arbitrariamente e senza alcuna autorizzazione occupavano, con l’intero nucleo familiare, una abitazione dell’Istituto Autonomo Case Popolari. Entrambi dovranno rispondere in concorso di invasione di edifici (Art. 633 c.p.)

L’attività di prevenzione svolta con l’impiego di 10 pattuglie, ha prodotto ottimi risultati e favorevole riscontro della cittadinanza, specie dei comuni di Cercemaggiore e Campochiaro, nel corso della quale i veicoli controllati sono stati 107 e le persone identificate 128, tre delle quali sanzionate per infrazioni al Codice della Strada.

Le attività disposte dal Comandante della Compagnia Carabinieri proseguiranno e saranno intensificate, specie con l’approssimarsi delle festività natalizie, ove ancora una volta si sollecitano le segnalazioni dei cittadini e degli esercenti.