Dal Comune di Filignano, e relativamente alle problematiche di massima attualità circa la salubrità dell’aria che si respira nell’estremo Molise occidentale, riceviamo il comunicato che di seguito pubblichiamo: “In merito alla manifestazione, tenutasi a Venafro nei giorni scorsi, tesa alla sensibilizzazione dei cittadini ad una maggiore attenzione sulla qualità dell’aria che respiriamo, si comunica che il Comune di Filignano ha autorizzato la Ditta HERAmbiente alla attivazione di una centralina per il monitoraggio delle deposizioni atmosferiche in prossimità del Centro di Filignano.

La centralina, i cui costi di installazione e manutenzione sono a totale carico dell’Azienda, rientrano in un piano di monitoraggio della qualità dell’aria e da un protocollo sottoscritto da Arpa, Regione ed i Comuni di Filignano e Pozzilli. In particolare saranno installate due centraline di monitoraggio a Pozzilli, nelle aree di massima ricaduta del Nucleo industriale , collocate a Nord-est e Sud-ovest rispetto all’impianto, e una centralina a Filignano utilizzata come “ Bianco “. Le stazioni di monitoraggio analizzeranno le deposizioni atmosferiche per 30 gg. in ciascuna stagione, per il rilevamento delle seguenti deposizioni atmosferiche : Metalli pesanti ,IPA, PCDD/PCDF ( Diossine e Furani ), PCB-DL, PM2.5 ( particolato atmosferico ) secondo la normativa prevista dal D.Lgs.n.155/2010. Tali attività di monitoraggio rientrano nelle prescrizioni derivanti dall’autorizzazione Unica Ambientale ottenuta dall’impianto di Pozzilli e monitorate dall’ARPA Molise”.

La conclusione del testo : “ L’Amministrazione comunale di Filignano ha dato da subito la disponibilità alla messa in opera della centralina di monitoraggio, rammentando che il nostro Comune è tra i 5 inseriti nel PNALM e che, sulla tutela, valorizzazione e sviluppo delle tematiche ambientali ha sempre dato grande attenzione, soprattutto in riferimento alla tutela della salute e all’integrità fisica dei nostri cittadini. Parimenti ha esternato l’apprezzamento al piano regionale sulla qualità dell’aria, da troppo tempo chiacchierato ma mai adottato dalla Regione, e all’Assessore Facciolla per l’impegno profuso in materia in quanto ,insieme al piano regionale dell’acqua e dei rifiuti completa la programmazione del ciclo di tutela dell’Ambiente. E’ un primo passo verso un cammino virtuoso , ma si parte sempre con un primo passo”.

Articolo precedenteVasto – Vendica la moglie morta in un incidente stradale uccidendo lʼinvestitore. Gesto da condannare, ma la malagiustizia puo’ portare all’esasperazione
Articolo successivoLegambiente: “Contaminato da residui di pesticidi un terzo dei prodotti ortofrutticoli sulle tavole degli italiani”