A denunciarlo, ancora una volta, è il dottor Lucio Pastore che chiede alla popolazione di cercare di limitare il più possibile l’afflusso presso il Pronto Soccorso.

“Stiamo vivendo una situazione drammatica al Pronto Soccorso di Isernia con un iperafflusso di pazienti ed impossibilità di smistarli. Detta situazione é stata segnalata ma, purtroppo non accenna a diminuire l’afflusso né si sono messe in atto misure efficaci per risolvere od alleggerire le problematiche.

Pertanto ci rivolgiamo direttamente alla popolazione con la preghiera di cercare di limitare il più possibile l’afflusso presso il Pronto Soccorso. Leggo che situazioni analoghe si stanno avendo presso altri nosocomi campani Forse si impone la necessità politica di una reale riorganizzazione e rifinanziamento del sistema sanitario.

Continuare a cedere fondi e posti letto a strutture private convenzionate che non rispondono alle esigenze territoriali, sta determinando il collasso del sistema”.