Campobasso - sede Unimol

di Redazione

Ci sarà anche il prof. Giovanni Scapagnini, Professore Ordinario di Nutrizione clinica Ordinario di Nutrizione clinica al Dipartimento di Medicina e di Scienze della Salute “Vincenzo Tiberio” dell’Università degli Studi del Molise, tra i premiati della 26esima edizione del Premio scientifico internazionale “Capo d’Orlando” che si terrà giovedì 16 maggio, alle ore 18, nel Castello Giusso di Vico Equense (Napoli), cittadina che segna l’inizio della costiera sorrentina.
Giovanni Scapagnini, vicepresidente della Sinut, Società italiana di Nutraceutica, riceverà il prestigioso riconoscimento nella categoria “Scienza e alimenti” per i suoi studi sui meccanismi biologici dell’invecchiamento, dei disturbi neurodegenerativi e sul ruolo strategico della nutrizione e dei nutraceutici nel supportare la salute anche verso la senilità.
A completare il parterre dei premiati della manifestazione ci saranno il Premio Nobel per la Chimica 2017 Richard Henderson (pioniere della criomicroscopia elettronica), l’astronauta, ingegnere e professore Paolo Nespoli (premio Divulgazione), il Dr. Paolo Giulierini, già direttore del Mann di Napoli (premio Management culturale), il Cav. Massimo Renda, presidente e fondatore di “Caffè Borbone” (premio Scienza e industria) e il Dr. Gianfranco Bologna, Presidente onorario della Comunità scientifica del WWF Italia (premio Comunicazione multimediale). La cerimonia di premiazione vedrà il coordinamento della giornalista scientifica dr.ssa Paola Catapano del CERN di Ginevra.
Ai premiati sarà consegnata una targa di argento con l’emblema di un pesce fossile del Cretaceo rinvenuto nel XIX secolo proprio a Capo d’Orlando (Vico Equense) a testimonianza di come da un simbolo del passato geologico attraverso la scienza e le sua promozione multimediale si possano raggiungere positivi traguardi per il futuro dell’uomo.
Il Premio Internazionale “Capo d’Orlando”, ideato nel 1999 da Umberto Celentano, Direttore del Museo Mineralogico Campano, vanta nel suo Albo d’Oro sedici premi Nobel, tra essi il matematico John F. Nash, la cui storia è stata resa popolare dal celebre film “A Beautiful Mind”, il biologo James Watson, co-scopritore della struttura del DNA e Andre Geim, artefice della scoperta del Grafene, materiale presente nel Museo di Vico Equense.
Dal 2020 il Premio ha come Presidente Onorario Sir Paul Nurse, Premio Nobel e Direttore del Francis Crick Institute di Londra.      +
Articolo precedentePizzone II. La difesa del territorio resta la priorità del coordinamento: il 25 maggio un incontro InFormativo.
Articolo successivoAssessore Cefaratti: Garantire il sostegno al reddito per i lavoratori della Gam attraverso il finanziamento di ulteriori 12 mesi di Cigs