di Giovanni Minicozzi

La notizia diffusa da Futuro Molise relativa alla cena organizzata dall’eurodeputato Aldo Patriciello nella sua villa di Pozzilli ha suscitato un vespaio di polemiche considerata la presenza di Ettore Rosato, vice presidente della Camera dei deputati e braccio destro del leader di Italia Viva Matteo Renzi. A dire il vero non è un mistero che Aldo Patriciello da tempo è in contatto con Matteo Renzi e la sua amicizia con Ettore Rosato affonda le radici nel tempo.

Dunque una cena tra amici ci sta tutta ma la presenza dei vertici locali di Italia Viva e dell’on. Giuseppina Occhionero lascia pensare ad una stringente discussione politica sul futuro del partito fondato da Matteo Renzi e sulla collocazione futura dall’eurodeputato. Al momento non si comprende, però, se sarà Italia Viva ad approdare nel centrodestra oppure se Aldo Patriciello lascerà Silvio Berlusconi per traslocare nel centrosinistra.

Intanto la notizia ha determinato la poderosa reazione della dottoressa Francesca Scarabeo, candidata in pectore a sindaca di Isernia su proposta dei vertici renziani locali. La dottoressa ha chiesto ai suoi colleghi di partito di smentire la notizia relativa al possibile accordo con Patriciello e ha disertato la conferenza stampa organizzata a Isernia da Italia Viva. Naturalmente la smentita non è arrivata e di conseguenza  Francesca Scarabeo  si appresta a rinunciare alla candidatura.

Acque agitate anche nel partito democratico molisano con alcuni esponenti di spicco contrari all’intesa Patriciello – Italia Viva  che chiedono una netta presa di posizione da parte del segretario regionale Vittorino Facciolla il quale però fino ad ora  non ha rilasciato  dichiarazioni. Alcuni retroscena raccontano che sarebbe stato l’ex governatore Paolo di Laura Frattura a sponsorizzare e benedire l’operazione politica.

Mantengono la bocca cucita anche gli esponenti del centrodestra molisano e non è da escludere che l’intesa potrebbe essere più ampia, ovvero insieme a Aldo Patriciello passerebbero con  Italia Viva anche Salvatore Micone, Andrea Di Lucente, Vincenzo Cotugno e Vincenzo  Niro. Ettore Rosato dal canto suo ha confermato la cena con Aldo Patriciello ma ha dichiarato che l’Europarlamentare non ha mai chiesto la tessera di Italia Viva. Chi vivrà vedrà ma di certo molti esponenti politici molisani sono entrati in fibrillazione ben due anni prima delle prossime elezioni regionali.