È in servizio da poco più di un mese il nuovo Comandante della Polizia locale di Riccia, il Tenente Donato Sangiorgio e già molte sono le novità introdotte all’interno di un settore cosi strategico come quello in questione. Obiettivo prioritario di Sangiorgio è stato, infatti, quello di rendere sempre più efficiente il Corpo di Polizia Locale attraverso il miglioramento ed il potenziamento dei servizi sul territorio.

Si tratta di una serie di importanti cambiamenti tesi ad una totale riorganizzazione di questo fondamentale settore dell’amministrazione. In particolare, per garantire una maggiore sicurezza a tutti i cittadini, è stata posta in essere una intensa attività di prevenzione e repressione sul territorio. Sono stati, inoltre, intensificati i posti di controllo per un maggiore controllo della viabilità ed è stato altresì proposto il riarmo personale degli agenti. Altra importante novità riguarda la programmazione di tutta l’attività del Corpo di polizia locale attraverso l’istituzione del registro di servizio al fine di regolare tutte le attività di pubblico interesse poste in essere dalla polizia locale.

Anche da un punto di vista tecnologico sono state apportate importanti novità sfruttando le potenzialità operative del Corpo ed avendo, così, la possibilità di accedere in tempo reale alle banche dati. Si tratta di azioni innovative che producono razionalizzazione e semplificazione delle procedure con una maggiore rapidità delle risposte e un migliore coordinamento di tutte le risorse. È importante sottolineare, inoltre, che verrà attuata un’intensa attività di prevenzione, repressione e vigilanza nei vari settori di competenza: ambiente (con particolare riferimento allo smaltimento dei rifiuti), edilizia, commercio, randagismo e anagrafe canina.

Un grande plauso da parte dell’amministrazione va a tutti gli operatori della Polizia Locale che si sono tempestivamente adeguati alle novità poste in essere dal nuovo Comandante e che, con impegno e professionalità, svolgono quotidianamente questo delicato compito.