Il duro sfogo del sindaco Roberto Di Pardo che, con un post su Facebook, denuncia la difficoltà che avrà il suo Comune nel dovere onorare il pagamento delle bollette.
“Una delle raccomandazioni fatte dal ministero dell’interno come deterrente per furti notturni – scrive il primo cittadino – è da sempre stato il potenziamento della pubblica illuminazione! Ora l’Europa ci “suggerisce”, nel piano di contenimento del Consumo energetico, di spegnere le luci della pubblica illuminazione per ridurre i consumi energetici del 7 per cento. Intanto, solo per la pubblica illuminazione, Petacciato avrà per il 2022 costi aumentati per 65.000 euro e sarà un bel problema “onorare” il pagamento delle bollette. Ma come si fa a tenere spente le luci della pubblica illuminazione?! Da sindaco non vorrei mai fare una scelta del genere mettendo a rischio la mia comunità”.
Articolo precedenteCUS MOLISE PARTITO IL PROGETTO “DISCOVER NATURE”
Articolo successivoROCCASICURA (IS), A PROCESSO PER MALTRATTAMENTO ANIMALI GESTORE DEL CANILE DEL POSTO