di Don Emilio Cioffi

Anche questa mattina non possiamo fare a meno di rivolgerci a Dio chiedendogli di benedire il nuovo giorno e i problemi che dobbiamo affrontare. Amici, troppo spesso abbiamo a che fare con persone che hanno dei forti limiti, e averci a che fare non è semplice per il loro falso buonismo, cortese, ma senza ragione. Per questo vi chiedo di cercare di rendere la loro pesantezza in simpatia, tanto alla fine noi viviamo con le nostre idee e loro nel loro modo di pensare come vogliono. Conclusione: l’albero potato bene da frutto succulento …mentre, per evitare di pungerti, è meglio non toccare le spine del rovo!
Buongiorno a tutti, chi vuole capire capisca. Vi benedico. Amen.

Articolo precedenteTribunale Isernia al secondo posto in Italia per il limitato peso delle pratiche pendenti. “La ricetta di questo successo è il lavoro di squadra” ha sottolineato il Presidente Di Giacomo
Articolo successivoEnergyTime Spike Devils, al via il girone di ritorno: per i rossoblù match sul campo della Fenice Roma