di Don Emilio Cioffi

Chiediamoci, amici, quale conseguenza porta il peccato, soprattutto quei peccati che commettiamo con la ragione! La risposta è quella di non vivere più in Grazia di Dio e se non viviamo in Grazia di Dio si assapora la morte del nostro spirito. In sostanza saremo dei cadaveri viventi che si trascinano appresso il proprio corpo, la propria carne, e se non si corre al riparo con una bella confessione la carne incomincerà a putrefarsi e ad emanare cattivo odore …che noi non sentiamo ma chi vive in Grazia di Dio sentirà. Amici tutti, il peccare da’ solo soddisfazione alla carne ma non alla propria vita. Conclusione: la confessione serve a farci profumare di Dio e dà soddisfazione alla nostra vita. Quindi se è da parecchio che non ti confessi ti consiglio di farlo quanto prima, per evitare di emanare cattivo odore! Buongiorno a tutti. Vi benedico. Amen.

Articolo precedenteIl “Pezzotto” è costato caro a un molisano. Condannato a due anni di reclusione e 15 mila Euro di multa.
Articolo successivoCONSIGLIERE FACCIOLLA. MODIFICA DELLO STATUTO PER NOMINA DI UN SECONDO SOTTOSEGRETARIO, ULTERIORE DANNO PER I MOLISANI