di Don Emilio Cioffi

Ognuno di noi è nato per essere diverso dall’altro ma proiettato sempre verso il bene. Torniamo a vivere come il Signore ci ha comandato, cioè nella semplicità. Torniamo alle nostre origini per scoprire realtà che abbiamo dimenticato, come ad esempio coltivare la terra …anche solo un pezzettino dove veder crescere ciò che piantiamo, che seminiamo. Amici, è inutile che ci giriamo intorno, ci siamo dati tutti allo sbaraglio, pensiamo solo a far divertire i nostri sensi ma quanto durerà tutto questo, cosa ci porterà? Sicuramente non la serenità, non la gioia, ma ci porterà ad essere schiavi dei vizi che ci incatenano sempre di più alle cose materiali annullando quelle spirituali. Per questo consiglio a chi si trova in questo baratro di ritornare ad essere figli di Dio, di abbandonarsi totalmente a lui. Buona giornata a tutti. Vi benedico. Amen

Articolo precedenteCAMPOBASSO. LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO E ASSESSORE SUL BILANCIO PARTECIPATIVO
Articolo successivoAmministrative Campobasso, Colagiovanni stringe i tempi: è ora di agire o la campagna elettorale rischia di essere compromessa