di Don Emilio Cioffi

Chiediamoci, amici, a cosa può servire un amore senza sentimento. Come anche un matrimonio senza amore. O ritrovarsi a fare qualche cosa che non ti da stimolo. Tutte cose che danneggiano la persona che è costretta a fare ciò che non vuole fare. Purtroppo, amici, di questi casi ce ne sono tanti, forse anche tu che stai leggendo hai di questi problemi: che ami ciò che non è amore e che doni ciò che non ti viene ricambiato. C’è anche da dire che l’unica strada per vincere questo malessere resta e rimane sempre quella di rafforzare la fede, di cercarla e di chiedere di essere guariti dalle conseguenze della malattia dell’indifferenza o di aver ingannato chi credeva al nostro amore. Credo che vivere in questo modo è proprio una
tragedia. Solo Dio può metterci le mani. Buongiorno a tutti. Vi benedico. Amen.

Articolo precedenteIncontro dei Capigruppo consiliari con i sindacati dei lavoratori del settore ferroviario regionale
Articolo successivoSEGUITISSIMO SPECIAL DI TELEMOLISE SUI NUOVI PORTONI BRONZEI ALLA CHIESA DELLA MADONNA DELLA LIBERA DI INDIPRETE