di Don Emilio Cioffi

Chiunque tu sia è bene sapere che nessuno è perfetto, si può essere precisi ma nessuno deve pretendere l’ infallibilità perché solo Dio è l’essere perfettissimo ed ingiudicabile, Lui che è il nostro Dio creatore di ogni cosa. Per questo se ci succedesse di sbagliare o che non piacesse il nostro modo di essere, l’importante è che in noi non ci sia stata malizia nello sbagliare o nell’essere antipatici. Si sa che molti di noi pur di avere attenzioni sulla loro persona si inventano ogni cosa, magari inducendoci a sbagliare o a farci passare per antipatici. Ma noi cosa dobbiamo fare per sfatare tutto ciò? Basta essere sereni, usare pazienza e soprattutto il santo silenzio, e sicuramente ne usciremo vittoriosi. Buongiorno a tutti col cuore acceso d’affetto. Vi benedico. Amen.

Articolo precedenteOrdinazione episcopale di Monsignor Biagio Colaianni, nuovo Arcivescovo della Diocesi di Campobasso-Bojano
Articolo successivoL’Odg Molise raccoglie il 94% delle quote e avvia la revisione dell’albo per i morosi e i non adempienti alla formazione