In data odierna, nell’ambito di una vasta operazione congiunta della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari Direzione distrettuale antimafia e denominata “Friends” (che ha coinvolto n. 24 persone in varie regioni d’Italia quali Puglia, Calabria, Abruzzo, Molise, Lazio e Piemonte, destinatarie di provvedimenti restrittivi di custodia cautelare), gli agenti della Squadra Mobile di Isernia hanno dato esecuzione, su delega della Squadra Mobile di Foggia, ad una parte della ordinanza del G.I.P. presso il Tribunale di Bari, ponendo agli arresti domiciliari un cittadino italiano residente nel capoluogo pentro.

Segnatamente, tale soggetto, classe 1958, pregiudicato, è accusato di aver acquistato in più occasioni da taluni individui – legati alle famiglie malavitose garganiche – quantitativi di sostanze stupefacenti destinate poi a rifornire il mercato dei consumatori della provincia isernina, aspetto quest’ultimo emerso anche per altri reati analoghi per i quali tre degli odierni prevenuti erano già stati tratti in arresto dalla Squadra Mobile di Isernia in seno all’operazione “White Rabbit”.