Riceviamo e pubblichiamo

L’Unione sindacale di base dei lavoratori forestali del Molise (USB), visto il protrarsi della situazione di stallo, relativamente la mancanza di risorse finanziarie da parte di Arsarp Molise, necessarie per il pagamento delle spettanze relative le mensilità del mese di settembre e ottobre 2018 dei lavoratori idraulico forestali del Molise, sarà promotrice di un presidio permanente nei pressi della Giunta Regionale del Molise da lunedi 12 novembre.

Dopo un confronto quotidiano e continuo con l’Assessorato all’Agricoltura, Arsarp, Presidenza della Giunta Regionale e le varie strutture regionali preposte, dopo circa venti giorni, in assenza di soluzioni, siamo costretti a manifestare il nostro dissenso e la nostra delusione al Presidente Toma, nell’intendo di trovare una rapida soluzione alla problematica.

I lavoratori forestali del Molise, tra i pochi ancora precari in Italia, esclusi anche dal bando per un eventuale stabilizzazione dei rapporti di lavoro a tempo determinato con enti del cosiddetto sistema Molise, in prospettiva di attuazione del decreto Madia, si ritrovano, dopo un periodo di relativa tranquillità, ad affrontare nuovamente il calvario della incertezza, della mancanza di garanzia occupazionale, e della certezza di una giusta e sacrosanta retribuzione.

Precari nella precarietà e costretti continuamente a stravolgere i fragili equilibri, che già in condizioni ottimali, le famiglie, per lo più monoreddito, ostentano a raggiungere.

Giuseppe Pavone (Esecutivo Reg.le USB Molise)