La deputata di Liberi e Uguali, Giuseppina Occhionero, ha firmato e presentato un’ interrogazione sulla vicenda dei porti turistici ‘vessati’ dai canoni demaniali.

“Abbiamo chiesto in Commissione – ha spiegato la parlamentare – che non vengano applicati in modo indifferenziato gli aumenti dei canoni che hanno messo in ginocchio i porti turistici e provocato la perdita di oltre duemila posti di lavoro. Al tempo stesso – ha aggiunto l’onorevole Occhionero – è stata sollecitata l’applicazione della sentenza con la quale la Corte Costituzionale si è espressa sui canoni”,

La Commissione Finanze della Camera dei Deputati, ha risposto che la sentenza della Suprema Corte non è applicabile a questa fattispecie, ma ha assicurato che la legge di bilancio del 2019 è intervenuta dettato una complessa disciplina nel riordino delle concessioni demaniali e che su questo tema specifico è in corso un serrato confronto all’Unione Europea.