di Luigi Venditti

E’ decatuto dalle sue funzioni di Commissario del consorzio industriale di Campobasso Bojano l’ex Consigliere Regionale Nicola Eugenio Romagnuolo, l’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha dichiarato inconferibile la nomina che l’ex consigliere aveva ricevuto alla fine del suo mandato da parte del Presidente della Regione Donato Toma. L’allora Consigliere Regionale era stato l’unico dei quattro decaduti dalla carica per via della famosa legge elettorale retroattiva a non far ricorso contro tale provvedimento nelle sede opportune. Il Governo Regionale lo nomino di li a breve commissario del sopracitato consorzio industriale. Ne aveva parlato allora come stampa solamente il quotidiano Futuro Molise con un articolo del 30 Settembre 2020. L’incarico che era stato affidato all’ormai Ex Consigliere prevedeva un emonumento mensile di euro 3.500.  La nomina era stata ufficializzata dal Presidente Toma con decreto numero 83 decreto di nomina ora come tutta la faccenda poco chiaro e per l’Autorità Nazionale Anticorruzione, inconferibile. Ai posteri l’ardua sentenza, se questa non dovesse bastare.