Ci siamo ! A metà mattinata di giovedì 8 dicembre, ricorrenza dell’Immacolata, e subito dopo la celebrazione della S. Messa ci saranno l’atteso scoprimento e la benedizione dell’artistico “Presepe dentro le mura”, così come soprannominata la realizzazione presepiale allestita da operaio di origini campane residente con la famiglia a Venafro e da giovani del posto sul pianerottolo che porta alla Cripta coi resti mortali di San Nicandro, Patrono di Venafro, Cripta sottostante la predetta Basilica. A parlarne è  lo stesso ideatore e realizzatore del “Presepe dentro le mura”, Nicola Lombardo, “Torrese” di Torre del Greco (Napoli) : “D’intesa coi collaboratori Antonio Celeste ed Antonio Caranci che ringrazio per l’apporto fornito -attacca l’uomo- ho pensato ad un presepe all’interno di mura cittadine, dal che la sua denominazione.

Settimane di lavoro, tanta passione, una moltitudine di personaggi sulla scena ed ovviamente l’importanza ed il rilievo dovuti alla scena centrale della Natalità. C’è soddisfazione per quanto prodotto grazie anche al sostegno morale dei Frati Cappuccini del Convento di Venafro, cui va la gratitudine di tutti noi, me compreso. Mi auguro che i visitatori ammirino numerosi e soddisfatti quanto si è riusciti a realizzare per accogliere degnamente il Figlio dell’Uomo”. Appuntamento quindi  alle h 10,30 dell’8 dicembre nella Basilica di San Nicandro a Venafro per ammirare il “Presepe dentro le mura” di Nicola Lombardo, Antonio Celeste, Antonio Caranci e dei Frati Cappuccini della città.

Articolo precedenteNapoli, Salerno, Campobasso, Venafro e Matera sul podio al Campionato Regionale Molisano di Scacchi 2022 svoltosi al Palace Hotel di Venafro
Articolo successivoMeteo: previsioni del tempo per il giorno 06/12/2022