Livello dell’acqua salito di due metri e la gente è preoccupata,ricordando le esondazioni ultime

 

E’allarme Rava a Venafro, il  corso d’acqua che chiude a sud l’abitato cittadino e che raccoglie le abbondanti piogge torrenziali che nel periodo scendono dai monti dell’interno prima di andarsi a tuffare nei fiumi San Bartolomeo e Volturno. Nei periodi piovosi è una costante “Spada di Damocle” il Rava per Venafro e l’intera piana dell’estremo Molise occidentale, tant’è le sue piene e le dannose esondazioni del recente passato con danni consistenti a colture e proprietà private, nonché i pericoli per l’incolumità delle persone, in particolare dei residenti in pianura e a ridosso del Rava. Mentre trasmettiamo, il livello del Rava si é alzato di oltre due metri, le sue acque restano nel letto naturale, al momento non sembra esserci il pericolo imminente di esondazioni ed allagamenti, ma quanto accaduto anni addietro in circostanze simili preoccupa tantissimo venafrani e residenti della pianura. Si teme cioè che continuando le piogge torrenziali della giornata, la situazione possa precipitare improvvisamente. Al momento l’allerta è tanta, ma non si registrano danni né motivi di preoccupazione.

Circa tale Rava da dire che il ponte sulla statale 85 che lo scavalca appena a sud dell’abitato venafrano è stato sì rifatto dopo gli ultimi devastanti esondazioni ed allagamenti, ma ad una sola campata e lasciando “luce”, cioè spazi per il deflusso delle acque. Ad ogni modo per tenere sotto controllo l’innalzamento delle acque nel Rava è necessario tenere costantemente  pulito l’alveo fluviale quando il Rava stesso va a confluire nel San Bartolomeo, ossia nel cuore della pianura. Se invece c’è “il tappo”, ossia l’ostruzione con tronchi, rami, fogliame, rifiuti e quant’altro, ne consegue che le acque del Rava non riescono a defluire, finendo per esondare e danneggiare a 360°, esattamente come avvenuto pochi anni addietro. Al momento comunque le acque del Rava, seppure ingrossate, sembrano defluire, anche se l’allerta permane. Si spera nella fine delle precipitazioni per una serata ed una nottata tranquille.

Articolo precedenteNuoto, Hidro Sport, i giovani in vetrina a Vasto
Articolo successivoMolise Acque, concorso per 50 posti a tempo indeterminato