Proseguono anche in questo scampolo della stagione estiva 2019, i servizi del Commissariato di Termoli finalizzati in particolare al contrasto dei reati predatori e di quelli legati al fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Numerosi, infatti, sono stati i controlli effettuati dall’inizio di settembre: circa 30 posti di controllo effettuati, nel corso dei quali sono state identificate più di trecento persone e controllati circa duecento veicoli, di cui due sottoposti a sequestro.

In tale contesto, gli uomini dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato della cittadina adriatica unitamente al personale della Squadra Volante, al termine di una mirata ed attenta indagine di Polizia Giudiziaria, hanno tratto in arresto, D.L.M.P., di origini molisane, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso di una perquisizione effettuata dagli agenti presso l’abitazione dello stesso, l’uomo è stato infatti trovato in possesso di circa 300 grammi di hashish e 5 dosi di sostanza stupefacente, già pronta per essere spacciata sul mercato locale.

Sempre nei giorni scorsi, gli agenti dell’Ufficio Anticrimine, a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Larino, hanno, inoltre, tratto in arresto un uomo di origini molisane, L.S., gravato da diversi precedenti penali. L’uomo, già sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare, avendo disatteso le prescrizioni relative alla misura stessa imposte dall’Autorità Giudiziaria, è stato tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Larino.